Home >> R&D >> SafeCer

SafeCer

 

Safety Certification of Software-Intensive Systems with Reusable Components

Programma di Finanziamento

ARTEMIS Join Undertaking / Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca - ARTEMIS-2010/2011

Coordinatore

Volvo Technology Corporation (SE)

Partners

Volvo Technology AB (SE); AVL LIST GmbH (AT); Thales Rail Signaling Solution GmbH (AT); TTTech Computertechnik AG (AT); AIT Austrian Inst. of Tech. GmbH (AT); Kompetenzzentrum - Das virtuelle Fahrzeug Forschungsgesellch. mbH (AT); Thales Alenia Space Espania (ES); GMV Aerospace and Defence (ES); TRAINTIC SL (ES); ULMA Embedded Solutions (ES); OSATU S.Coop (ES); Mondragon Goi Eskola Polit. J.M.A. S.COOP (ES); Universidad Politec. de Madrid (ES); Thales Communication SA (FR); Delphi France SAS (FR); Magillem Design Services SAS (FR); AdaCore (FR); CEA-LIST (FR); Akhela SRL (I); Intecs SPA(I); Vitrociset SPA (I); ResilTech (I); Fondazione Bruno Kessler (I); Valsts Akciju Sabiedriba Latvijas Dzelzcels (LV); Algorego SIA (LV); Riga Tehniska Unversitate (LV); Volvo Construction Equipment (SE); Cross Control AB (SE); Quviq AB (SE); Mälardalens Högskola (SE); SP - Sveriges Tekniska Forskningsinsitut. AB (SE)

Data di inizio

Aprile 2011

Durata

48 mesi

Descrizione

L’industria Europea ha buone possibilità di poter raggiungere una posizione principale nel crescente mercato globale dei sistemi embedded con aspetti di safety, a condizione che sia capace di identificare metodologie e processi di applicazione industriale specifici per lo sviluppo e certificazione di questo tipo di sistemi.

Obiettivo di SafeCer è quello di aumentare l’efficienza e la riduzione del time-to-market attraverso un sistema di certificazione per la safety dei sistemi embedded safety-relevant che sia composizionale. I domini indirizzato sono quelli automotive, construction equipment, aeronautica e ferroviario.

Safecer inoltre fornirà delle linee guida ed esempi per la certificazione in altri domini.

L’obiettivo primario è fornire un supporto per safety arguments di sistema basato sulla composizione di arguments e proprietà dei componenti del sistema stesso, così come quello di fornire supporto per la generazione di prove corrispondenti sempre secondo un approccio composizionale. La disponibilità di un supporto per un riuso efficiente di certificazioni e per gestire corrispondenze più forti tra certificazione e sviluppo consentirà un più facile riuso dei componenti; inoltre grazie ad un supporto per il riuso pensato per mercati diversi il numero di componenti disponibili per il riuso aumenterà radicalmente. L’efficienza e il ridotto time-to-market risultante da questo supporto, insieme con un maggiore qualità e riduzione del rischio, comporteranno un aumento della competitività e apriranno la strada ad un mercato multi-settore di componenti software qualificati per la certificazione.

Collegamenti