Home >> R&D >> ICSI

ICSI

 

Intelligent Cooperative Sensing for Improved traffic efficiency

Programma di Finanziamento

Commissione Europea - FP7 ICT 2011-8

Coordinatore

INTECS S.p.A (I)

Partners

Brisa Inovação e Tecnologia (PT); CNIT (IT); CNR-ISTI (IT); University of Deusto (ES); Hellenic Telecommunications & Telematics Applications Company (GR); University of Zagreb (HR); Angel Iglesias S.A. (ES); Instituto de Telecomunicações (PT); ObjectSecurity Ltd (UK)

Data di inizio

Novembre 2012

Durata

30 mesi

Descrizione

Nel progetto ICSI viene definita una nuova architettura allo scopo di consentire un rilevamento cooperativo nei sistemi di trasporto intelligenti (ITS). I risultati del progetto consentiranno strategie di gestione avanzata del traffico e della mobilità. L'efficacia del sistema proposto sarà valutata in due field operational tests (FOTs) seguendo la metodologia FESTA. I due FOTs saranno allestiti a Lisbona, in un contesto di mobilità extra-urbana autostradale, e a Pisa, in un contesto di smart mobility urbana.

Motivazione

Oggi gli ITS sono sistemi molto complessi fatti di vari sottosistemi che operano, in maniera non cooperativa tra loro, allo scopo di fornire funzionalità dedicate. Tali sottosistemi sono spesso chiusi, cioè non forniscono interfacce per l'accesso diretto a terzi, e verticali, ossia offrono un sistema end-to-end di sensori/attuatori per l'interfaccia uomo-macchina (HMI) del sistema. Pertanto, la fusione dei dati forniti dai diversi sotto-sistemi è molto difficile, in pratica è destinato a peggiorare in futuro dato che le infrastrutture ICT per i sistemi di trasporto diventeranno sempre più complesse.

Idea

La visione di ICSI è di rendere l’interazione tra fonti di dati eterogenee il più semplice possibile, fornendo una piattaforma comune per la distribuzione dei dati, e di sfruttare tale opportunità per spostare l'intelligenza e le scelte dagli esseri umani nei centri di controllo ai dispositivi distribuiti nell’infrastruttura ICT. L’interazione tra i dispositivi (M2M) verrà controllata a livello locale in modo da garantirne l’efficacia ma anche l’efficienza ed un’alta scalabilità.

La transizione dei sistemi legacy, che hanno richiesto ingenti investimenti e non può essere sostituita completamente nel medio termine, sarà facilitata mediante l'uso di gateway (GW), che forniranno sia i sistemi esistenti con la loro interfaccia nativa che nuove funzionalità per la comunicazione tra i dispositivi. A lungo termine, una nuova classe di sensori sarà realizzata, che sfrutterà direttamente, e quindi in maniera più efficiente, i vantaggi dell'architettura proposta.

Obiettivi

ICSI propone una piattaforma per la gestione dei dati favorendo un processo decisionale cooperativo in linea con le direttive dei comitati tecnici M2M e ITS del ETSI.

Il progetto fornirà un insieme di modelli di traffico e strategie di gestione della mobilità che potranno essere utilizzati per migliorare la sicurezza stradale e l'efficienza del trasporto in diversi contesti sia urbani che extra-urbani.

ICSI inoltre propone dei prototipi di sensori innovativi per la migliore raccolta dati attraverso la cooperazione e le soluzioni tecnologiche orientate ad ottimizzare la comunicazione tra veicoli e infrastruttura (V2X) in ambito ITS.

Impatto

Il progetto ICSI è in linea con le direttive europee che intendono favorire la realizzazione di sistemi cooperativi per l'energia efficiente e la mobilità sostenibile.

ICSI intende rendere più smart la mobilità in Europa:

  • consentendo la realizzazione di servizi e applicazioni innovativi basati sulla piattaforma proposta grazie all’interazione tra i dispositivi (M2M) secondo una logica locale e non centralizzata;

  • con miglioramenti significativi in termini di efficienza energetica e compatibilità ambientale dei dispositivi;

  • favorendo la competitività dell'industria europea dei trasporti nel suo complesso consentendo anche ai piccoli e medi operatori di entrare in nuovi segmenti di mercato grazie alla soluzione proposta.

Collegamenti

Immagini