Home >> R&D >> MOTO

MOTO

 

Mobile Opportunistic Traffic Offloading

Programma di Finanziamento

Commissione Europea - FP7 ICT 2011-8

Coordinatore

Thales Communications & Security SA (FR)

Partners

Consiglio Nazionale delle Ricerche (IT); Asociacion De Empresas Tecnologicas Innovalia (ES); Universite Pierre Et Marie Curie (FR) FON Wireless Ltd (UK); Avea Iletisim Hizmetleri AS (TR); Centro Ricerche FIAT (IT)

Data di inizio

Novembre 2012

Durata

36 mesi

Descrizione

Il progetto MOTO propone una nuova architettura di rete a sostegno del traffico dinamico e nuove strategie in un contesto di rete 4G/LTE congestionata basate sulla comunicazione diretta tra terminali, con l’obiettivo di sostenere la domanda in forte espansione dei servizi dati mobile 4G.

MOTO esplora e valuta protocolli di controllo per la distribuzione del carico, verifica strategie di coordinamento tra gli operatori mobili e Internet a banda larga, progetta e implementa una politica di sicurezza distribuita. Le stime formali derivate hanno come obiettivo il miglioramento della capacità dell’infrastruttura di rete puntando alla comprensione della mobilità e delle opportunità di contatto. MOTO adotta una metodologia sperimentale che fornisce miglioramenti per un ambiente di simulazione open source con l’obiettivo di realizzare sperimentazioni pratiche su scala, banco di prova integrato di grandi dimensioni di un operatore per l'architettura e la validazione del protocollo. La visione degli operatori, i requisiti e l'esperienza sono supportati da un forte team di esperti in tecnologie di rete wireless sia del mondo accademico che dell'industria.

Grazie alle soluzioni proposte da MOTO gli operatori potranno decidere quanta banda allocare per sostenere grossi carichi di utenti che condividono dati e richiedono servizi in modo flessibile ed efficiente. Inoltre si potranno gestire picchi di traffico evitando un sovra-dimensionamento dell'infrastruttura e senza bloccare il servizio ai propri utenti.

In pratica questa architettura oltre a ridurre il carico sulle infrastrutture degli operatori offre molti vantaggi:

  • riduce i ritardi di comunicazione favorendo la fruizione di informazioni localmente più vicine agli utenti. In effetti, il download di dati geograficamente vicini può notevolmente ridurre i ritardi;

  • favorisce l’ informazione "sociale" per costruire, mantenere e adeguare le reti costruite ad hoc. È chiaro che gli utenti presenti allo stesso evento nello stesso tempo condividono almeno un interesse comune;

  • riduce il consumo di energia, limitando il traffico ridondante sulle infrastrutture e permettendo la comunicazione tra peers vicini e quindi riducendo le potenze di trasmissione.

Collegamenti

Immagini